domenica 31 luglio 2011

69/365 photoproject







l'ossario del pasubio


questa mattina il tempo prometteva bene. così abbiamo deciso di fare una gitarella sul pasubio.
bene. è venuta giù tanta di quell'acqua, ma tanta di quell'acqua, che pure i rospi erano un pò infastiditi credo.

ci siamo consolati con una super mangiata al rifugio. le gite culinarie alla fine danno sempre molta soddisfazione, sole o pioggia che ci sia!

naza

ps. ho trovato un consiglio direi fondamentale, appiccicato sulla porta del rifugio. l'ho immortalato, così lo posso ricordare meglio :-|


sabato 30 luglio 2011

68/365 photoproject


il popotamo

'il popotamo mangia l'erba, ma bisogna stare attenti, perchè ha i denti lunghi!!!!!'

ecimancherebbealtro!!!!! :)

naza

venerdì 29 luglio 2011

67/365 photoproject





'se ti faccio gli occhi grandi, mi porti dalla nonna?'

ultimo giorno di nido. la stanchezza non la sentiamo solo noi, ma anche e soprattutto loro. 
stamattina mi sono sentita quasi in colpa a lasciarlo lì.....

la foto gliel'ho scattata proprio al volo, e si vede, mentre con una mano tenevo la sua, e nell'altra avevo borsa, chiavi e telefono. 
ma la sua faccia da cucciolo, già rassegnato, che affronta l'ultima giornata al nido, me la volevo ricordare...

mi viene da dire che stiamo crescendo una generazione di bimbi cresciuti troppo in fretta.

naza


giovedì 28 luglio 2011

66/365 photoproject


vintage brunch

mone che mi raggiunge per pranzo ultimamente è cosa rara tanto quanto le bottigliette di vetro della coca cola :)
- 6.........sempre più sfatti!

naza

mercoledì 27 luglio 2011

65/365 photoproject


autoritratto #3

ancora una settimana e mezza prima delle vacanze. manca un'infinità praticamente. a nìn pos più.

naza

martedì 26 luglio 2011

64/365 photoproject


 ara


vince la fascia, donna del mistero estate 2011, ARABELLA!!!

che poi devo confessarti una cosa ara....credo nessuno te l'abbia ancora detto ma...sei troppo magra!! ahahahahahhahaha  ;)

naza

lunedì 25 luglio 2011

63/365 photoproject


incroci


visti dal basso i fili elettrici sembrano tutti sullo stesso piano. in realtà se si sposta il punto di vista ci accorgiamo che sono posti ad altezze diverse, e quindi non si incrociano.

ecco. una sensazione simile ce l'ho sempre più spesso con certe persone.
credo di parlare della stessa cosa, di affrontare le varie situazioni che si pongono con le stesse prospettive.
poi, man man che si va avanti coi discorsi, mi rendo conto che siamo su due piani proprio diversi. che non c'azzecchiamo proprio ma proprio con nulla.

e la cosa bella è, che dopo tanti anni, ancora me ne stupisco!!! ma pensa te che storia!

naza

domenica 24 luglio 2011

62/365 photoproject






attività ludiche in una domenica ottobrina

fa freddo. c'è umido. qualcuno rimetta il calendario dov'era!!!!

naza

sabato 23 luglio 2011

61/365 photoproject


miss manu and her son

oggi è stata una giornata piuttosto lenta. il tempo è stato molto incerto fin da stamattina. ne abbiamo approfittato per immergerci in un weekend di relax totale.
visto che ieri ho ceduto la foto del giorno ad andre, e che oggi la giornata è stata priva di note particolari, posto la foto che avevo fatto ieri.

durante la pausa pranzo, come ho più volte accennato, io e la mia collega manu pranziamo assieme.
con la frequenza di 3 o 4 volte all'anno, ale, suo figlio, ci fa compagnia!

quando c'è ale, il pranzo per me diventa estremamente divertente.
loro si siedono sempre uno accanto all'altra. io mi siedo di fronte. guardo le loro facce e ascolto i loro discorsi. ed è sempre molto esilarante!
e questo perchè, nonostante abbiano un ottimo rapporto, siano molto legati l'uno all'altra e molto complici, quando si vedono a pranzo, sono come cane e gatto!

i primi battibecchi iniziano sempre, e dico sempre, al momento dell'ordinazione.
io e manu solitamente ordiniamo qualcosina di semplice, mai più di una pietanza. sembriamo sempre a dieta (dieta?? ma nooo...è per restar leggere!!! altrimenti chi lavora poi? sì...come no.....)
ale arriva puntualmente col vassoio pieno zeppo di roba. primo, secondo, birra media, e se possibile anche caffè e ammazza caffè. manu guarda il bottino di suo figlio e comincia con gli sguardi intimidatori e le frecciatine taglienti. le quali sono immediatamente scansate da ale con la solita uscita  'mangio fuori 3 volte l'anno....devo stare anche leggero??'  ahahhaha...fantastico.

poi iniziano le domandine di manu, che cerca di indagare sugli ultimi accadimenti del figlio.
una sfilza di botte e risposte da far invidia ai talk show più in voga. meglio che guardarsi annozero durante il rubygate!

che si può volere di più da una misera ora di pausa ufficio?

l'unica cosa a cui devo prestare estrema attenzione è di non farmi mettere in mezzo nelle loro diatribe.domande del tipo... 'te naza che ne dici?' ...vanno assolutamente schivate. situazioni pericolosissime quelle in cui ci si mette in mezzo tra mamma e figlio!!!

la prima foto racconta in pieno il loro rapporto pseudo conflittuale.
la seconda invece, a mio parere, ritrae l'espressione di una mamma che ama suo figlio ;) ....e quindi per me è bellissima!

naza


venerdì 22 luglio 2011

60/365 photoproject




le foto del giorno di andre

ieri sera andre è rimasto a dormire dai nonni. mia mamma oggi sarebbe andata in montagna, e andre con lei. visto che lui è un fedele lettore del mio blog, ho pensato di affidargli il compito della foto del giorno, giusto per rendergli ancora più allettante la gita che avrebbe fatto.
la risposta in realtà, è stata abbastanza spiazzante.
'uh mamma...che bella idea!'  (con tono entusiasta)
'non ne ho tanta voglia' (con tono indifferente) -.-   (l'apatia che a volte prende i ragazzini della sua età mi sconcerta...)
fortunatamente però, oggi si è fatto prendere dal suo incarico. e secondo me lo ha svolto alla grande!
le foto parlano da sole credo...considerando che ha solo 11 anni.......quasi quasi mi viene da vergognarmi per certi miei scatti ;) ...ma soprassediamo su questo e sentiamo se ha anche voglia di buttar giù due parole a commento delle sue foto!
bravo andre!

naza

ps. credo che la mia foto del giorno di oggi, la pubblicherò lunedì o martedì, facendo un'eccezione al fatto che la foto per il blog deve essere scattata in giornata!



alla ricerca dei camosci a malga derocon

la malga derocon è una riserva molto grande, nei pressi di bosco chiesanuova nel parco regionale della lessinia , in cui sono stati introdotti vari animali tra cui il cervo, il camoscio, il capriolo, le marmotte, i tassi.

la giornata è iniziata col vento in poppa visto che appena arrivati il camoscio era a una decina di metri da noi.
così è stato facile fare le foto che servivano per il blog della mamma.
la più difficile è sicuramente stata quella con il piccolo camoscio visto che non stava mai fermo insieme alla madre.
in determinati periodi, quando c'è poca gente, nel prato che si vede nella prima foto si possono vedere tutti e 14 i camosci della riserva che pascolano.
mi sono divertito molto, ma la prossima volta voglio vedere i cervi.   ;)

andre 

giovedì 21 luglio 2011

59/365 photoproject




la chiesetta di san pietro e paolo

oggi in pausa pranzo, manu e io, siamo state invitate a mangiare in una trattoria che si trova proprio dietro alla casa dei miei genitori.

dopo il pranzo, a base di trota per lei, e di bistecca alla brace per me, e finchè aspettavamo che il nostro titolare, ehm...come dire...pagasse, siamo andate a vedere come fosse messa la chiesetta che si trova a pochi passi dalla trattoria. (in effetti i passi son proprio pochi, ma la pendenza credo sia del 90% ....in salita  -.-)

era parecchio tempo che non andavo fin lassù.

quella chiesetta lì a me piace tantissimo. credo sia del XIV/XV secolo, ristrutturata più volte successivamente.
la chiesa è chiusa. credo la aprano solo per qualche evento speciale, tipo matrimoni e messe in giorni particolari. dentro ci sono degli affreschi molto belli. ma la cosa che mi ha sempre colpito è che il pavimento è formato da lapidi.
un tempo, se non ricordo male, si usavano seppellire i morti all'interno delle chiese. e quindi credo che anche lì si usasse seppellirli...sotto al pavimento?
ha un cimitero adiacente, che non viene più usato da una cinquantina d'anni. siamo entrate.
ho riconosciuto, dalla foto, la mia bisnonna. ricordo quella foto in mostra sulla credenza di mia nonna.
le lapidi sono tutte dissestate, i fiori finti scoloriti e sparsi a casaccio tra i sentieri. l'erba sta invadendo tutto a tal punto che si fatica a capire se si sta camminando sul sentiero, o su una tomba.
le croci di ferro battuto sono storte e piene di ruggine.
insomma........bellissimo! un viaggio indietro nel tempo veramente inaspettato!

sarei stata lì ore. magari seduta sul muretto che circonda la chiesa, come facevo con i miei amici, nelle estati delle medie, durante le sere della sagra del paese. andavamo sempre lì su, perchè non c'erano luci. nessuno ci poteva vedere, e l'atmosfera era davvero eccitante.
e poi da lì facevano partire i fuochi artificiali, che a quell'età, e in un paesetto di 1200 anime, erano davvero il massimo che ci potesse essere. guai a perderseli.

mi sembra di parlare di milioni d'anni fa. ma effettivamente, ora che ci penso, ne son passati più di 20!


e sul più bello di questo viaggio fantastico, rapidissimo, ma molto intenso......DRINNNN...DRINNNN!



P.: 'mi spieghi dove cavolo siete finite???'   -.-

IO: 'manu, se non ci muoviamo a scendere...ce la facciamo a piedi fino all'ufficio! sai com'è...7 chilometri con la luna che c'è...magari anche no!'

naza

mercoledì 20 luglio 2011

58/365 photoproject


sulla via di casa

mi sono accorta che passo la maggior parte del tempo di quando sono all'aria aperta a guardare in su.
mi piacciono le nuvole. grandi, bianche, nere, grosse, spumose o appena accennate.
il cielo terso, senza nemmeno una nuvola, non mi piace. mi sembra piatto.
le nuvole mi portano lontano, in tutti i sensi. perchè danno profondità, e quindi riesco a capire meglio fino a dove sto guardando.
sarà che passo la maggior parte della giornata con lo sguardo che arriva a malapena a 20 cm dal mio naso. fatto sta che quando esco devo alzare la testa e volare via.
mi piacerebbe tornare a volare, come facevo un tempo.
ma a volte, quando il cielo è così 'tridimensionale', se mi concentro un pò, riesco ancora a sentire l'aria che mi fischia nelle orecchie, e sostiene il mio corpo.

l'importante è non perdersi in queste fantasie mentre sto guidando...tipo stasera ;)

naza

martedì 19 luglio 2011

lunedì 18 luglio 2011

56/365 photoproject


e tutto il resto è noia

noia per i giudizi, per le arroganze, per le prepotenze, per le ipocrisie, per la presunzione di possedere la tua vita e poterne disporne
noia per l'ignoranza, noia per chi rincorre i falsi miti, per chi vestito di lustrini ti parla di rinunce
noia per i divertimenti vuoti che non ti appagano mai, noia per le puntualizzazioni sbagliate e le domande fuori luogo
noia per i vestiti belli e le scarpe giuste
noia noia noia
noia per la mancanza di rispetto
noia

noissima


buon appetito!
;)

naza





domenica 17 luglio 2011

55/365 photoproject

pic nic

stiamo sviluppando tecniche avanzate di rilassamento.

bimbi dai nonni. pic nic sul divano guardando harry potter.

ehm....sì ce ne rendiamo conto... siamo scandalosi! :)

naza

sabato 16 luglio 2011

54/365 photoproject


aspettando elio

'potresti evitare di fare solo facce idiote? sto cercando di fare la foto del giorno'

'è l'unica che mi viene mo'!'

'ah, sen apost'

naza



venerdì 15 luglio 2011

53/365 photoproject


'ti ho detto che la doccia non la faccio!!!!'

e come per tutti i bambini che si rispettino, poi riuscire a farlo uscire è sempre un'impresa!!!!

naza

giovedì 14 luglio 2011

52/365 photoproject



little men


quando li guardo nelle foto, mi accorgo che stanno crescendo. più che se li guardo dal vivo.

naza

mercoledì 13 luglio 2011

51/365 photoproject


'giù le mani dal mio cocomero'

ahahahhahahahahahahhahhahahah
chiunque conosca un minimo mone sa per certo che questa foto è farlocca.
non perchè non vada matto del cocomero, ma perchè tutto si può dire di lui, ma non che non sia generoso! e soprattutto col cibo!
non è credibile nemmeno in questo scatto in cui l'espressione tradisce le intenzioni! infatti, finita la posa ha cominciato: 'mo, ne vuoi un pezzo?'   'guarda che è buono sai...dai prendine un pezzo!'

vi sembrerà stupida come cosa....ma è una delle tante cose che adoro di lui!

naza

martedì 12 luglio 2011

50/365 photoproject


all you need is love

a volte l'infelicità di una persona è conseguenza della sua incapacità di amare. o di lasciarsi amare. ;)

naza

lunedì 11 luglio 2011

49/365 photoproject


lillo

birillo, il cane dei vicini. questa sera sembrava più stanco e vecchio del solito. che poi in realtà non ho mai capito se è vecchio veramente, o se lo sembra solo. ad ogni modo mi sa che oggi soffriva il caldo più di me.
in fin dei conti lui il cappotto non se lo può togliere. e io che mi lamentavo con gonnellina e canottiera......

naza

sabato 9 luglio 2011

47/365 photoproject


le fontanelle

sabato mattina a verona. chagall chiamava insistentemente, visto che domani la mostra chiude.
i colori dei suoi dipinti sono i veri protagonisti secondo me. riempiono gli occhi. vivaci e brillanti. o cupi e tenebrosi. incantevole.

anche oggi la temperatura è impegnativa, ma a verona si stava davvero bene, contrariamente alle nostre aspettative. non c'era umidità e il caldo era piacevolissimo. e poi era una bella scusa per fermarsi ad ogni fontanella a rinfrescarsi un pò ;)

naza

venerdì 8 luglio 2011

46/365 photoproject


folgorato sulla via per damasco


oggi faceva proprio caldo. anche sotto agli ippocastani su a castello la temperatura era abbastanza impegnativa.
a noi si è aggiunto massimo, un amico. visto che ultimamente lo si vede poco, ho deciso che oggi sarebbe stato lui a pagar pegno, e quindi.....

IO:    massimo, ti faccio una foto da mettere sul blog!
LUI:  ok, ma deve essere carina
IO:     -.-

CLICK

LUI: ma sei matta? no quella lì non la metti...guarda che faccia....
IO:   -.-  

CLICK

LUI: ecco sì, guarda che bella questa
IO: -.- 


declino ogni responsabilità sulla scelta dello scatto!!! contento lui :) ahahahhahah

naza

giovedì 7 luglio 2011

45/365 photoproject


art attack

'mamma, facciamo che tagliamo i pezzettini con le forbici e li incolliamo con la colla?'
'sì amore, facciamolo!'

non so chi dei due abbia le dita più impastrocciate di colla...:D

naza

mercoledì 6 luglio 2011

44/365 photoproject






waiting for caparezza

momenti di ordinaria euforia

naza

ps. concerto molto coinvolgente! non credevo :)

martedì 5 luglio 2011

43/365 photoproject



RHCP - 11 dicembre

ci sono 2 situazioni in cui la carta di credito in mano mia è un vero pericolo. niente borse, scarpe o simili. anzi, per lo shopping modaiolo non impazzisco proprio.

la prima è quando mi viene la smania di organizzare un viaggio, grande o piccolo che sia. 
riesco a prenotare volo e hotel in 10 minuti. così, senza il benchè minimo preavviso. 
tipo mi sveglio con l'idea di un posto, cerco un volo, lo trovo, e ZAC...strisciata. 
se posso non prenoto mai per l'immediato futuro. così almeno ho qualche mese di tempo in cui, in attesa di partire per il viaggio già prenotato, non programmo niente altro...ognuno c'ha i suoi metodi per risparmiare -.-  
e non vi pensate, mica prenoto soggiorni in posti equatoriali! ma semplici weekend lunghi, in qualche capitale europea. ancora prima di capire se io e mone potremmo prenderci ferie in quei giorni. vabè...di solito a volo prenotato, e con mesi di anticipo, si fatica a rifiutare 2 giorni di ferie ;)

la seconda circostanza in cui sarebbe meglio togliermi dalla mano quella magica cartina magnetica (magica un corno, poi alla fine sempre sul conto finiscono gli addebiti!!!)  è quando mi viene in mente di andare sulla pagina web di 'ticketone'. 
ecco. anche lì, riesco a comprare i biglietti per 2 o 3 concerti in un sol colpo. 

non ci riesco proprio ad essere parsimoniosa con ste due cose. non capisco più una cippa quando sono davanti al monitor in procinto di...... 
mone ormai riconosce l'occhio stregato di quando sono in pieno delirio viaggio/concerto. e cerca di tamponare quel tanto che riesce. ma visto che pure lui spenderebbe soldi solo per ste cose, non è che ottenga sti gran risultati. anzi, rischia di peggiorare la situazione! 2 teste, più idee, più strisciate!!! :)

e quando ritorniamo da un viaggio, o da un concerto, ci guardiamo, e la frase è sempre la stessa : IL PROSSIMO QUANDO?

sono i momenti più belli, quelli che ci rimangono. che ci stimolano ancora di più la voglia di conoscere, sentire, vedere, fotografare, ammirare....
il mondo è troppo pieno di posti splendidi, per andare in pensione a 65 anni. io ho bisogno di più tempo per arrivare dove voglio arrivare!  ;)

vabè....il tutto per dire cheeeeee stamattina m'è presa quella smania. quella di tipo CONCERTO (perchè per il viaggio prima devo fare le vacanze in agosto, poi si organizza mini tour chissàdove :P)

subito dopo il fattaccio, ho mandato via mms la foto a mone. risposta? FIGATA MO' :D

YES!

naza

ps. e domani sera c'è il concerto che ha scelto andre (da un paio d'anni viene anche lui se gruppo o cantante gli accomodano). quest'anno poi, ha voluto sceglierne uno tutto suo...CAPAREZZA. 
vabè...poteva andare peggio ;)






lunedì 4 luglio 2011

42/365 photoproject


stoooooop

che lunedì noioso. nulla da dichiarare.
se non che a metà pomeriggio mi è venuto un gran mal di testa. così, tornando a casa, mi son detta ...'perchè non ti fai un giro in quella stradina che passa in mezzo ai campi di frumento e granturco? giusto per respirare un pò d'aria e allungare lo sguardo?' ....qualche anno fa ci andavo sempre a far foto, nel periodo dei papaveri...

ecco...hanno messo un cartello all'inizio della stradina. fine dei giochi -.-

non è colpa mia se la foto è così banale oggi....pigliatevela col genio civile.....ehm...uff.

naza

domenica 3 luglio 2011

41/365 photoproject




i polli di mario

credo stiano complottando per prenderci la casa e mandarci tutti nel pollaio. che facce birbe!!! però fanno simpatia! ;)

naza

sabato 2 luglio 2011

40/365 photoproject


culodritto

Ma come vorrei avere i tuoi occhi, spalancati sul mondo come carte assorbenti
e le tue risate pulite e piene, quasi senza rimorsi o pentimenti,
ma come vorrei avere da guardare ancora tutto come i libri da sfogliare
e avere ancora tutto, o quasi tutto, da provare...
 
......
 
dammi ancora la mano, anche se quello stringerla è solo un pretesto
per sentire quella tua fiducia totale che nessuno mi ha dato o mi ha mai chiesto;
vola, vola tu, dov' io vorrei volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare
e dove è ancora tutto, o quasi tutto...
vola, vola tu, dov' io vorrei volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare
e dove è ancora tutto, o quasi tutto, da sbagliare...




da Culodritto di Francesco Guccini


naza

venerdì 1 luglio 2011

39/365 photoproject


concentrazione

quando ci mettiamo calmi e tranquilli, in una posizione che non sia a cavallo tra divano, puff, tavolo, finestra e cesto dei giochi, a guardare un cartone, significa che siamo a livello!!
ma tutti tranquilli....è una cosa che dura al massimo 10 minuti. il tempo di ricaricare le batterie. poi si riparte ;)

naza

ps. l'abbinamento cromatico è casuale...che sia chiaro!!!!